Chi Siamo

Calzaturificio Gordon 1956

Quando pensi alla parola “artigianato”, cosa ti viene in mente?

La qualità delle nostre scarpe cucite a mano? I materiali pregiati e le tecniche che utilizziamo? La meticolosità con cui trattiamo ogni pellame prima di trasformarlo in una scarpa?

Il Calzaturificio Gordon è orgoglioso dell’artigianalità di ogni paio di scarpe che produce.

Siamo orgogliosi di essere un’azienda a conduzione familiare che serve la nostra comunità da oltre 60 anni. Il nostro fondatore, Giovanni Ciarpella, ha costruito il Calzaturificio Gordon sul principio di assicurarsi che ogni paio di scarpe fosse perfetto prima di lasciare la sua fabbrica – e noi seguiamo le sue orme da allora.

Le nostre calzature sono realizzate con materiali pregiati e lavorate con cura in modo che ogni scarpa abbia un carattere e una sensazione unici.

Crediamo che questa attenzione ai dettagli sia ciò che ci distingue dagli altri produttori, e speriamo che sarete d’accordo una volta che avrete provato un paio delle nostre scarpe.

Chi Siamo

Da oltre 60 anni tra tradizione e innovazione

Era il periodo del Dopoguerra e l’Italia si stava risollevando pian piano da una profonda crisi. Torre San Patrizio è un piccolo paesello situato fra le colline marchigiane non molto distante dal litorale Adriatico. Sin dagli inizi del novecento – ma forse ancor prima – la principale attività lavorativa, oltre al lavoro nei campi, era la produzione di calzature.

Nonna Elvira, classe 1901, era orlatrice di scarpe ed aveva iniziato la sua attività in età molto giovane ed aveva insegnato il mestiere a molte ragazze anche provenienti da paesi vicini.

Inizialmente le calzature fungevano da merce di scambio, magari con ciò che la terra produceva, col passare del tempo e quindi con la ripresa economica e l’apertura di nuove attività iniziarono ad essere distribuite ai negozianti. Giovanni Ciarpella, classe 1930, figlio di Elvira e Arduino, apre ufficialmente la sua fabbrica di scarpe il 18 Settembre del 1956, tanto che il 24 Maggio del 2013 fu premiato alla Camera di Commercio di Fermo come ditta di calzature con la Partita Iva più longeva della provincia di Ascoli Piceno e Fermo.

Giovanni, appena terminata la scuola dell’obbligo, inizia a prendere nozioni sulla produzione della scarpa sulle tecniche specifiche di lavorazione. Sposa Eura, che lo seguirà nel suo adorato mestiere. Lei sarà di gran supporto per incrementare la crescita dell’azienda, tanto che nel 1972 costruiranno e si sposteranno nella loro nuova abitazione con annesso laboratorio. Giovanni dovrà spostarsi per l’Italia per dedicarsi alla vendita e in seguito espanderà la presenza del Calzaturificio Gordon con gli Agenti di Rappresentanza distribuiti nelle varie regioni di competenza.

Giovanni ed Eura hanno tre figli: il primogenito Sergio e a seguire Fabrizio e Roberto, che seguiranno e continueranno il loro percorso. Tutt’oggi presso la loro azienda producono scarpe per il proprio brand. Scarpe di ricerca con l’uso di materiali pregiati: dal cuoio ai pellami ed accessori di prima qualità, ma soprattutto lavorazioni con tecniche particolari come stone washed e tinto in capo, e suole rigorosamente cucite a blake.

Oltre a dedicarsi al loro prodotto, collaborano con aziende Italiane ed estere come terzisti con la specializzazione nella realizzazione di sneakers uomo/donna con fondi a cassetta. Ovviamente, grazie alla ricca conoscenza della scarpa che Giovanni ha saputo trasmettere, non hanno alcun problema in nessun tipo di manifattura rigorosamente Made in Italy.